chi siamo per i più piccoli
centri federali
Campionati Fuoriclasse Cup
comitati regionali nazionali giovanili
link
area interna contatti
mappa
torna alla pagina principaletorna alla pagina precedente  
Carta dei Diritti
attività di base
chi siamo
Carta dei diritti


LA CARTA DEI DIRITTI DEI BAMBINI E DEI DOVERI DEGLI ADULTI

La "Carta dei Diritti" è un'iniziativa del Settore Giovanile e Scolastico della FIGC attraverso la quale vengono sottolineate alcune linee guida relative all'approccio didattico e pedagogico da tenere nei confronti dei giovani calciatori, con particolare attenzione ai bisogni dei bambini che frequentano le Scuole Calcio affiliate alla Federazione.
Redatto con il patrocinio dell'Unicef, del Telefono Azzurro e del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, il "manifesto" esprime e sintetizza i contenuti della "Carta dei Diritti dei bambini e dei Doveri degli adulti", un documento che si rivolge ai genitori, ai dirigenti sportivi e scolastici, agli insegnanti , agli educatori sportivi e agli atleti.
Il diritto di divertirsi e giocare; di beneficiare di un ambiente sano e di praticare sport in assoluta sicurezza; di essere circondato e preparato da personale qualificato; di partecipare a competizioni adeguate alle varie età, seguendo allenamenti che corrispondono a giusti ritmi d'apprendimento; il diritto di non essere un campione. Tutto ciò si compendia in una parola, semplice, ma carica di significati educativi: il diritto al gioco.
L'approccio educativo del mondo del calcio è troppo spesso uno specchio attraverso cui si riflettono comportamenti ed atteggiamenti degli adulti. Quindi, competitività esasperata, esclusione dei più deboli e dei meno dotati, accentuazione dell'aspetto fisico ed agonistico. Questa Carta, tra i suoi diversi principi, ci ricorda invece quanto sia importante assumere il punto di vista dei bambini. Non solo prestazioni e ansia di vittoria, ma divertimento, partecipazione, festa. E il calcio è il tipico gioco di squadra che può anche far sviluppare il confronto, la cooperazione, lo scambio.
A tutti gli operatori del settore, siano essi educatori o dirigenti, ma anche genitori, la "Carta dei Diritti" vuole ricordare ancora una volta quella che è la filosofia che ispira il Settore Giovanile e Scolastico della FIGC: il gioco, uno strumento educativo particolarmente coinvolgente ed efficace. Uno strumento che è anche un diritto, perché pratica naturale e spontanea di tutti i bambini. E allo stesso tempo richiama gli adulti al rispetto di alcuni doveri, come quello di rispettare il processo di crescita e maturazione del bambino.

È possibile scaricare la "Carta dei diritti" cliccando sul link o sull'immagine del manifesto, tuttavia è possibile richiederla anche presso la propria Scuola Calcio oppure al Comitato Provinciale o Locale della FIGC Settore Giovanile e Scolastico, rivolgendosi a:
Ø nella propria Scuola di Calcio, al Dirigente Responsabile della Scuola di Calcio ed al Responsabile Tecnico della Scuola Calcio;
Ø nella struttura Federale di appartenenza (Comitato Provinciale o Locale) al Responsabile Tecnico Provinciale dell'Attività di Base ed al Dirigente Federale organizzativo.





+ Carta dei Diritti

  
Notizia non presente
  RECUPERI DELLA TREDICESIMA GIORNATA
L'elenco del programma gare
  GLI ANTICIPI DELLA 15^ GIORNATA
23 Dicembre 2009
  MEDICINA E PREVENZIONE AL CENTRO DELLA RIUNIONE DEI COORDINATORI FEDERALI
Il 18 e il 19 dicembre a Chianciano